In tempi record, ABACO SmartCities ha preso l’incarico ed ha predisposto tutta la strumentazione e gestione dei 600 parcheggi per il nuovo hub vaccinale di Cernobbio, in provincia di Como, uno dei più grandi centri vaccinali anti Covid allestiti in Lombardia.

Il nuovCernobbio_Villa_Erbao hub, attivo dal 12 aprile a Villa Erba, Centro Congressi ed eventi sul lago di Como, nella fase iniziale coinvolgeva 800 vaccinazioni al giorno, ma arriverà già dai primi di maggio a superare le 2.500 dosi somministrate quotidianamente. Un impatto notevole per la piccola cittadina lacustre. Per l’allestimento dell’hub sono state messe a punto dal Comune di Cernobbio insieme a Regione, Questura, Prefettura e Forze dell’Ordine le misure di vigilanza e modalità di accesso alla struttura, affinché tutto fosse gestito nel segno della sicurezza totale e dell’ordine pubblico. Il referente e grande sostenitore del nuovo hub è Guido Bertolaso, già direttore del Dipartimento della Protezione civile della Presidenza del Consiglio, che da febbraio 2021 è consulente della Regione Lombardia per la realizzazione della campagna vaccinale contro il Covid.

“Già da alcuni anni ci occupiamo della gestione della sosta nel comune di Cernobbio – spiegano da ABACO SmartCities – questo nuovo incarico arriva nel segno della fiducia e dell’autorevolezza che abbiamo acquisito nel territorio, lavorando a stretto contatto con l’Amministrazione comunale e con l’organizzazione congressuale di Villa Erba”.

In particolare, questa nuova convenzione, riguarda la fornitura da parte di ABACO di tutta la strumentazione e dei servizi per la gestione integrata della sosta a pagamento delle aree adibite a parcheggio all’interno dell’hub vaccinale di Cernobbio, che comprende 300 parcheggi a raso e 300 parcheggi in struttura.

“Abbiamo condiviso questo progetto con lo spirito di essere un reale supporto all’organizzazione e gestione dell’hub vaccinale, mettendo a disposizione le nostre competenze, conoscenze e la nostra presenza nel comune di Cernobbio. Consapevoli sia del complicato momento storico che stiamo attraversando, sia dell’importanza che questo Centro riveste per questa parte di territorio. Stiamo tra l’altro monitorando costantemente i flussi e il comportamento degli utenti, che dovrebbero aumentare sensibilmente nella stagione entrante, soprattutto dopo il superamento della fase più stringente di lockdown, richiamati dalle bellezze naturalistiche e architettoniche della zona”.

Ad oggi ABACO SmartCities, la divisione parcheggi a pagamento di ABACO Spa di Montebelluna (TV), gestisce la sosta in quasi 90 città italiane, tra le quali centri come Sondrio, Cernobbio (CO), Desio (MB), Settimo Torinese (TO), Negrar (VR), San Donà di Piave (VE), Marostica (VI), Faenza (RA), Empoli (PI), Volterra (PI), San Giovanni Rotondo (FG), Pula (CA), Quartu Sant’Elena (CA). A breve, ABACO SmartCities si occuperà della sosta a pagamento anche a Bologna, in rete di impresa con SCT.

“Negli anni – spiegano dal quartier generale di SmartCities – abbiamo sviluppato buone competenze e un network consolidato che ci consentono di fornire agli Enti partner ottime soluzioni, altamente customizzate, con un massimo livello di tecnologia e di fruibilità, ma anche con un controllo serrato dei processi, che ci consente un monitoraggio costante delle gestioni, con la possibilità di interventi e di aggiustamenti just in time, nel segno della trasparenza e della flessibilità. È un modus operandi che ci ripaga quotidianamente degli investimenti fatti, come sta succedendo ad esempio proprio per il progetto dell’hub vaccinale di Villa Erba”.